Bonus da 600€ per lavoratori autonomi, qualche prima indicazione

Qualche aggiornamento sulle modalità di richiesta, in attesa delle vere istruzioni operative

Con la presente siamo a fornirVi i chiarimenti giunti in queste ore circa il bonus da 600€ per il mese di Marzo che dovrà essere erogato dall’INPS.

Partiamo da qualche conferma. L’Inps ribadisce nuovamente che NON VI SARA’ alcun Click day, quindi non importerà l’ordine di arrivo delle domande.

La novità più significativa però delle ultime ore arriva dal Ministero dell’Economia che con una FAQ pubblica sul sito informa che anche i soci lavoratori, di SNC SAS E SRL, iscritti alla previdenza INPS nelle gestioni artigiani e commercianti avranno diritto al bonus di 600€.

 

Un altra importante indicazione giunge dal direttore dell’INPS. Ci viene infatti detto che la modalità di richiesta, A OGGI NON ANCORA OPERATIVA, per l’ottenimento del bonus è il PIN INPS.

 

Come già anticipato, la richiesta di un PIN INPS è una procedura piuttosto lunga. E’ infatti possibile richiederlo online, ma la precedura si articola in due passaggi. Una prima parte di PIN viene fornita a mezzo SMS o mail nell’arco di poche ore, una seconda parte viene spedita per posta cartacea al domicilio del cittadino. Ovviamente la parte cartacea avrà un tempo di elaborazione piuttosto lungo.

Dall’INPS arriva però una importante novità, chi non disponesse del PIN già operativo potrà presentare richiesta per il bonus avendo a disposizione solo la prima metà del PIN INPS richiesta online, senza cioè la necessità di attendere l’arrivo dell’altra metà per via cartacea.

 

Quindi per chi non possedesse il PIN INPS l’invito è a recarsi al seguente link e ottenere il nuovo PIN cliccando su RICHIEDI PIN e inserendo i dati richiesti: https://serviziweb2.inps.it/RichiestaPin/jsp/menu.jsp

 

Restano invece esclusi i soggetti iscritti ad altro Ente previdenziale, in concorrenza con l’iscrizione INPS. Si segnalano tra gli esclusi gli agenti di commercio.

 

Per tutti i soggetti esclusi è in vigore un’altra normativa, chiamata “reddito di ultima istanza”. Ad oggi però nemmeno i confini generali di tale norma risultano definiti, non si conoscono nè gli importi che saranno erogati, nè le modalità, nè i beneficiari.

 

Cogliendo l’occasione per porgere i migliori auguri per un rapida risoluzione di questa difficile situazione si porgono cordiali saluti,

Hai bisogno di maggiori informazioni sullo Scontrino Elettronico ?

Post recenti
Contattaci

Compila il form per richiedere informazioni.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt