Eredità: tutta la nostra professionalità ed i consigli utili per fronteggiare le successioni

Dalla dichiarazione di successione all’assistenza durante l’iter: tutto sull’Eredità

Etimologicamente parlando con il termine eredità [dal lat. heredĭtas -atis] si intende la successione a titolo universale nel patrimonio e in genere nei rapporti attivi e passivi di un defunto. Di conseguenza, con la dichiarazione di successione l’erede va a intestarsi le proprietà del defunto. Per tanto, la successione è un atto di natura fiscale con cui si liquidano le imposte relative il passaggio di proprietà dei beni. Sebbene il concetto sia molto facile da comprendere, i fattori coinvolti in tale pratica sono molteplici e spesso difficili da comprendere. Oltre all’ovvia Agenzia delle Entrate, titolata a verificare la corretta liquidazione dell’imposta, protagonisti indiscussi sono anche le Banche, il Catasto e altri ancora. Il nostro studio contribuisce con un valido aiuto nella corretta procedura di successione.

La dichiarazione di successione è la procedura con cui gli eredi comunicano all’Agenzia delle Entrate i dati relativi il patrimonio del defunto. Tramite questa procedura si ottiene la documentazione utile a poter volturare i terreni e i fabbricati eventualmente posseduti dal defunto e gli eventuali conti correnti e investimenti finanziari.

Tale dichiarazione di successione va presentata entro il termini di un anno dalla data del decesso. Per poter procedere alla dichiarazione è necessario ricostruire la posizione del defunto e per fare ciò è importante l’assistenza di un professionista che sappia valutare con il contribuente chi sono gli eredi e la determinazione dell’asse ereditario.

Hai bisogno di maggiori informazioni sulla dichiarazione di successione?

Eredità: per le successioni è bene affidarsi sempre e solo ai migliori per non incorrere in cattive prestazioni

Per procedere alla successione è necessario avere la seguente documentazione:

  • L’ultima residenza del defunto
  • La data del decesso (certificato di morte)
  • Gli eredi
  • La presenza o meno di un testamento (da pubblicare, anche presso il Tribunale del luogo)
  • I certificati bancari e postali delle giacenze
  • Le visure catastali di terreni e fabbricati
  • Le eventuali passività
  • Le donazioni effettuate nel corso della vita
  • Ogni altro elemento utile a valutare la posizione nel suo insieme

Una volta in possesso della documentazione sopra citata, è importante fare affidamento al giusto studio che, grazie alla sua professionalità, rispettando le giuste tempistiche,  presenterà la dichiarazione di successione fatta. Contestualmente la presentazione della dichiarazione di successione è necessario che gli eredi provvedano al pagamento (tramite addebito sul conto corrente degli eredi) delle imposte ipotecarie e catastali e dei tributi speciali, scaturenti dalla dichiarazione di successione. L’eventuale imposta di successione verrà liquidata direttamente dall’agenzia delle Entrate e sarà pagata in un secondo momento.

Una volta presentata la dichiarazione di successione si procederà con le volture catastali, intestando agli eredi gli eventuali immobili del defunto.

Noi dello studio Lupo Cavalletti, grazie alla nostra professionalità ed esperienza in campo, cerchiamo sempre di aiutare chi debba affrontare questo evento a districarsi una normativa non semplicissima e che richiede comunque grande cura e attenzione. Per saperne di più, è possibile visitare la nostra pagina in merito oppure contattarci. Saremo lieti e pronti ad affrontare la giusta procedura.

Post recenti
Contattaci

Compila il form per richiedere informazioni.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt