Una importante agevolazione

Il superammortamento per il 2019

Con il DL crescita è stato reintrodotto il super ammortamento per gli acquisti effettuati dal 1 aprile 2019 al 31 dicembre 2019. Sono esclusi gli acquisti effettuati tra il primo gennaio 2019 e il 31 marzo 2019.

Sicuramente è comunque un’ottima notizia per le imprese che vogliano investire in beni materiali nuovi in questo lasso di tempo. Vedremo in questo articolo come può essere utile sfruttare a pieno questa agevolazione per poter in ultimo ridurre il proprio carico fiscale.

Come funziona il super ammortamento?

Con il meccanismo del super ammortamento è possibile portare in detrazione ai fini fiscali una quota di ammortamento superiore a quella effettivamente prevista. Facciamo un esempio:
Compro attrezzattura elettronica ammortizzabile in 5 anni per euro 10.000.

Senza il superammortamento di questo costo dedurrei dal mio reddito un importo pari a euro 2.000 per ciascuna annualità (2.000X5= 10.000€).

Con l’introduzione del super ammortamento invece fatto sempre salvo l’acquisto di euro 10.000 e l’ammortamento in cinque anni la quota che vado a dedurre dal mio reddito, sui cui andrò a versare le imposte è pari a euro 2.600.

Reintrodotto il superammortamento

Come funziona

Quali beni sono agevolabili?

 

Tutti i beni materiali strumentali nuovi acquistati dal 1 aprile 2019 al 31 dicembre 2019 per i quali il DM 31.12.88 stabilisce coefficienti di ammortamento superiori al 6,5%;

Purtroppo sono escluse dal calcolo del superammortamento le autovetture ad uso promiscuo, cioè una delle categorie di beni soggetti a maggior tasso di ricambio. Rientrano invece nel calcolo ad esempio gli autocarri;

 

Chi può usufruirne?

Imprese, artigiani, professionisti e commercianti.

La platea è veramente ampia e le esclusioni riguardano principalmente i regimi di determinazione forfettaria del reddito.

Post recenti
Contattaci

Compila il form per richiedere informazioni.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt